Panzanella toscana

Panzanella toscana

Continuo a preparare ricette veloci e fresche, questa volta con una serie di piccoli avanzi come da tradizione ho preparato la panzanella toscana.

Ricetta tipica di una delle regioni confinanti con la mia è una di quelle preparazioni che erano pensate dal popolo per recuperare il pane secco, le cipolle e i pomodori, avanzi di cucina e pochi ingredienti a basso costo sono la base della panzanella.

Il risultato è inaspettatamente strepitoso.

Pane raffermo

Pomodori a piacere (io amo i datterini)

Cipollotti di Tropea

Basilico

[Olio extravergine d’oliva]

[Aceto di vino o di mele]

[Sale]

[Pepe]

La prima cosa che faccio è mettere il pane in una ciotola con poca acqua, due cucchiai di aceto e una spruzzata di olio extravergine d’oliva.

Mentre il pane resta in ammollo qualche minuto taglio i pomodori a tocchetti e affetto finemente i cipollotti, metto le verdure in una ciotola capiente, condisco con olio extravergine, un filo di aceto, sale e pepe e il basilico tagliato molto grossolanamente a coltello.

Spezzetto con le mani il pane ammollato e lo aggiungo al pomodoro, se serve regolo ancora di sale e pepe, mescolo la panzanella e la metto in tavola sa la consumiamo subito oppure copro con la pellicola la ciotola e metto in frigorifero.

Dopo qualche ora forse è ancora più buona.

Fatta così come da ricetta tipica è vegana, per renderla più ricca si può aggiungere uovo sodo, tonno oppure fagioli cannellini ma è una variante che si discosta dalla panzanella tradizionale.